Abito da sposa: come sceglierlo in base alla taglia

Sappiamo tutti come l’abito da sposa vada scelto in base alla nostra taglia. Dovremo scegliere modelli differenti se siamo curvy o meno.

Il nostro abito da sposa deve essere creato su misura per noi: a seconda della nostra taglia, infatti, avremo bisogno di un vestito differente. Se siamo curvy, incinte, particolarmente formose, dovremo scegliere un particolare tipo di abito. Se, al contrario, siamo molto magre, con poco seno, ci saranno ben altri modelli che valorizzano al meglio la nostra figura. Dobbiamo ricordare che il migliore abito da sposa è quello che ci fa sentire bene con noi stesse, nel giorno più bello della nostra vita.

Sappiamo bene che esistono diverse conformazioni di fisico: c’è chi ha il fisico a clessidra, quello “a mela”, quello “a pera” e via dicendo. Ad ogni tipo di fisico corrisponde senza dubbio un modello differente, proprio perché differenti sono le proporzioni della donna. Chi ha una silhouette “a pera” ha il busto più minuto in proporzione ai fianchi. Ecco perché a queste donne starà benissimo un bustino fasciante. Se il seno è minuto, si può puntare su scolli a cuore, che danno linee morbide e arrotondante. In caso di fianchi generosi, si può scegliere una gonna a vita alta.

Le donne che, invece, hanno la parte superiore del corpo più grande rispetto al sotto sono chiamate con silhouette “a mela”. Tali donne hanno spesso il seno grande, gambe lunghe ed asciutte che permettono di giocare con frange o con dettagli che creano movimento sulla parte bassa del corpo. Possono usare vestiti da sposa con scolli all’americana e gonne con apertura a sirena.

Infine, le donne che hanno una silhouette a clessidra sono forse le più fortunate, proprio perché ultra femminile. Vanno bene gli abiti anche molto semplici, stile sottoveste, perché offrono una linea elegante e molto sinuosa. Se i fianchi sono morbidi, va bene anche l’abito a principessa, a patto che non sia troppo strizzato in vita.