Ballerine da sposa: quando sceglierle e come indossarle

Chi non ama i tacchi, può pensare di indossare ballerine da sposa. Ma quando è opportuno sceglierle e come indossarle al meglio nel giorno del matrimonio?

Ballerine da sposa

Tante donne che non amano i tacchi optano, per il giorno delle proprie nozze, per delle ballerine da sposa. Sono delle calzature che sono un po’ eleganti e un po’ casual. Molti marchi di lusso hanno deciso di crearne appositamente, proprio per le spose che le vogliono indossare.

Si adattano ad ogni stile: si va dalle forme più classiche a quelle più particolari ed esigenti. Le ballerine da sposa contemporanea vengono spesso arricchite da dettagli scintillanti, spesso addirittura di lusso. Sono finemente decorate, a volte in singola applicazione di diamanti posizionata in un punto ben preciso. In altri casi, invece, vi vengono effettuate decorazioni che rivestono l’intera superficie della scarpa.

Ovviamente, sono da bilanciare con grande cura nel resto del look, che dovrà essere piuttosto semplice, magari in tessuto unito e condito di accessori essenziali. La ballerina ha insita un’eleganza di altri tempi. E’ stata, infatti, introdotta nel guardaroba ordinario a partire dal 1930. Da quel momento, i grandi esperti di moda non hanno perso certo tempo nel creare nuove collezioni, personalizzandole sempre di più a seconda del proprio stile e dei tempi. Al giorno d’oggi, si considerano un ritorno al passato.

Le tendenze del 2020 dimostrano come le atmosfere glam degli anni ’80 siano ormai tornate alla ribalta. Sono perfette per una futura sposa che sogna un ricevimento a ritmo di disco music e che non vuole, quindi, scatenarsi in pista con i tacchi vertiginosi.

Per ciò che riguarda il colore, è sempre meglio optare per tonalità classiche. Via libera al classicissimo bianco, passando per il rosa chiaro, color oro o color argento.