La borsa da sposa: un accessorio fashion a cui non rinunciare

La borsa da sposa può essere un accessorio utile per il giorno delle nozze. Ma come sceglierla ed abbinarla all’abito per il nostro matrimonio?

La borsa da sposa

Un tempo nemmeno considerata, oggi la borsa da sposa è davvero un accessorio di tendenza, quasi considerato irrinunciabile. Un vero must have per il giorno del matrimonio.

Di dimensioni sempre piuttosto contenute, possono essere di tipologie differenti tra di loro. Permettono di avere a portata di mano tutto ciò che serve per quel giorno, ad esempio un mini kit beauty d’emergenza. Ovviamente, dobbiamo tenere presente che il bon ton e le sue regole vanno seguite scrupolosamente, per evitare di sfigurare.

I modelli più utilizzati sono i seguenti: la pochette, vero e proprio must per eccellenza, ma anche il modello clutch, le flowers bags e quelle a sacchetto. Al momento dell’entrata in chiesa, la borsa da sposa non deve essere tenuta, a meno che non si ratti di una flower bag, utilizzata come bouquet. Per tutti gli altri modelli, meglio indossarla una volta terminata la cerimonia.

La pochette è sicuramente quella più conosciuta. Ovviamente meglio sceglierla abbinata all’abito: ecco perché le borse da sposa sono quasi sempre nelle tonalità del bianco, dell’avorio e similari. Può essere creata ad hoc con lo stesso tessuto dell’abito.

Il modello cluth è quello più rigido, molto femminile e glamour. Spesso è tempestato di diamantini ed è a forma geometrica o floreale, oppure a forma di cuore. Le flowers bag sono quelle utilizzate al posto del bouquet, come dicevamo precedentemente. Possono essere composte anche di fiori freschi.

Infine, vogliamo ricordare la borsa sacchetto, che prende il proprio nome dalla sua forma, appunto, a sacchetto. I modelli più utilizzati hanno una chiusura arricciata ed il polsino. Forse è la più comoda di tutte da utilizzare nel giorno del matrimonio, sempre abbinata all’abito.