Cappelli sposa: come indossarli al meglio nel giorno del matrimonio

Non tutte le donne li utilizzano, ma i cappelli sposa sono molto di stile. Come cercare di indossarli al meglio nel giorno delle nozze?

Cappelli sposa

Scegliere i cappelli sposa non è certamente molto semplice. Così come ogni accessorio, anche questo deve essere in linea con lo stile ed il vestito che indosseremo. Ma quali sono le tipologie di cappelli da sposa che possiamo pensare di scegliere? Vediamone alcune.

Il meno classico è il cappello di paglia, proprio perché è molto informale. Lo si può utilizzare nelle nozze estive, ad esempio se abbiamo idea di celebrare un matrimonio in spiaggia. E’ tipico della stagione estiva e può essere usato anche per le nozze chic in campagna.

Ancora, il cappello a falde larghe può essere utilizzato per il giorno del matrimonio. Anche in questo caso, meglio se la cerimonia è stile country. Spesso viene utilizzato con abiti in stile anni ’50 e dobbiamo ricordare, per essere davvero al top, di non usare lo strascico in questo caso.

Il cappello con veletta è, invece, uile per chi ama accessori da sposa molto particolari, con dettagli come punti luce, perline oppure piume. E’ davvero molto elegante e senza dubbio farà una grande figura.

Non tanto utilizzato, ma senza dubbio molto d’effetto è la cuffietta. Cosa si intende per cuffietta? Un cappello unico assieme al velo, da abbinare con un abito da sposa stile impero, meglio se con un tagli minimale. Si può applicare con un fermaglio removibile, così da poter staccare il velo se lo vogliamo fare. Infine, molto particolare è anche lo stile garçonne, ispirato al modello Borsalino. Si può abbinare ad un abito in tailleur oppure addirittura ad un pantalone, per una sposa molto particolare e fuori dagli schemi.