Scarpe da sposa estive: le tendenze in voga per il 2020

scarpe da sposa estive

Per chi si sposa in estate, è fondamentale conoscere le tendenze per il 2020 riguardanti le scarpe da sposa estive. Ecco alcuni accorgimenti.

Scarpe da sposa estive

Terminato il lockdown relativo all’emergenza Coronavirus, i matrimoni potranno essere di nuovo celebrati in tutta sicurezza, tenendo sempre conto delle distanze da mantenere. Le scarpe da sposa estive sono un accessorio necessario per tutte coloro che vorranno dire sì in questa estate 2020, ormai alle porte.

Ma quali sono i modelli più in voga e le migliori tendenze? I trend per le scarpe da sposa estive in tutto il 2020 saranno i modelli con le punte. Che siano décolleté, sandali o ballerine, ciò che conta è che abbiano una bella punta, per essere sempre al passo con le tendenze. Si potranno scegliere in diversi modelli, con tanto di accessori per impreziosirle: applicazioni di stoffa ton sur ton, con lustrini vari, con micropaillettes oppure semplici.

Per tutta la seconda parte del 2020, via libera a modelli vintage a a quelli con fiori: sulle scarpe delle spose più trendy troveremo fiori colorati, rigorosamente 3D. Potranno essere margherite, rose, magari realizzate in feltro, cuoio, gomma o pelle. Per chi ama il vintage, dovrà tenere presente i modelli che ricordano l’Ottocento e le mode femminili di quell’epoca: punte decise, applicazioni varie sul dorso, con tacco rigorosamente contenuto (meglio se entro i 10 cm).

Ma come scegliere le scarpe da sposa? Dobbiamo tenere presente determinate cose, prima di andare a comprarle. Dovranno, ad esempio, essere ovviamente in armonia con l’abito che abbiamo scelto e non stonare troppo. Inoltre, dovranno essere dell’altezza giusta: se non siamo brave a camminare sui tacchi, scegliamo un tacco piuttosto basso, per non sfigurare troppo. Esse dovranno essere piuttosto comode, non esagerate, adatte alla location ed al mood delle nozze che avete scelto. Se, ad esempio, la vostra location è un matrimonio in campagna, potrete scegliere anche scarpe basse, oppure delle ballerine. Infine, dovranno rientrare dentro il budget di spesa che vi siete date.

Cappelli da cerimonia: guida alla scelta dell’accessorio perfetto

cappelli da cerimonia

Non tutte le spose scelgono di indossare i cappelli da cerimonia nel giorno più bello della loro vita. Ecco alcune idee originali e di tendenza per abbinarli all’abito nella maniera migliore.

Cappelli da cerimonia

Alcune donne, per il loro bridal look, scelgono di indossare con disinvoltura cappelli da cerimonia. Ma come dovrebbero essere scelti? Esistono delle piccole regole di bon ton da seguire se vogliamo indossarli. In primo luogo, dobbiamo tenere presente che il galateo, in tal caso, prevede l’uso del cappello soltanto se il matrimonio è fissato alla mattina, entro le ore 12. Nel caso di cerimonia pomeridiana, quindi, sarebbe meglio evitare.

Sono tanti i modelli per i cappelli da cerimonia disponibili: i più conosciuti sono quelli a tesa larga, a cuffia, stile Borsalino oppure in paglia. Cerchiamo di capire come dovremmo abbinarli.

Partiamo da quelli a tesa larga, adatti a tutte le spose che vogliono sentirsi un po’ dive”. Spesso questi sono usati negli stili country e boho chic. Si adattano perfettamente ad abiti dal tocco retrò. I cappelli a cuffia, invece, sono un’ottima alternativa al velo: si prestano perfettamente a richiami vintage, in puro stile anni ’20. Spesso vengono usate da chi porta un taglio corto di capelli.

Leggi anche: Abiti da sposa corti: le migliori tendenze per il 2020

Le spose che amano stupire potrebbero, invece, indossare un cappello stile Borsalino. Anche qui dobbiamo prestare massima attenzione, proprio perché è un modello difficile da abbinare ad un bridal look, in quanto prettamente maschile. Si dovrebbe avere cura di evitare gli abiti a principessa e stile impero, mentre andranno benissimo quelli un po’ più originali, come i tailleur e le jumpsuite.

Infine, per i matrimoni all’aria aperta ed estivi, si può optare per i cappelli da sposa in paglia. Riparano bene dal caldo e dal sole, ma danno anche la possibilità di personalizzare il look in stile bucolico, specialmente se arricchiti di applicazioni floreali o gale colorate. In alcuni casi si applica direttamente la scritta “Bride” sul cappello. La scelta del cappello perfetto sta anche al gusto della sposa e al suo modo di essere.

Coprispalle sposa: quale scegliere e come abbinarlo al meglio

coprispalle sposa

Quali sono i migliori modelli dei coprispalle sposa? È un accessorio divenuto ormai sempre più diffuso nelle cerimonie, sia estive che invernali. Andiamo a scoprire quale scegliere per non sfigurare.

Coprispalle sposa

Se un tempo non erano molto considerati, attualmente sono invece molto utilizzati. Stiamo parlando dei coprispalle sposa, un versatile accessorio che conquista il cuore delle future spose. Sono molte, infatti, a decidere di indossarlo nel giorno del sì.

Le donne che si sposano in inverno non ne possono certo fare a meno. Nei mesi più freddi, per evitare di nascondere troppo l’abito, utilizzare un coprispalle in pelliccia ecologica potrebbe rivelarsi una scelta più che azzeccata. Ciò lo renderebbe un elemento di decoro molto funzionale, oltre che esteticamente apprezzabile.

I migliori modelli non devono creare ingombro alla figura ma, anzi, devono mettere in risalto la silhouette della sposa ed il suo abito di nozze. E’ possibile scegliere tra diversi tipi di modelli: a maniche lunghe e strette, più ampie che si fermano al gomito andando a lasciare libero l’avambraccio. Ancora, esistono in commercio forme a girocollo, passando per i boleri con l’ampio colletto che va a scendere morbido lungo le spalle, per un’aria retrò e romantica.

La scelta del perfetto coprispalle sposa deve essere in linea con il modello di abito da sposa che abbiamo già scelto. Se, ad esempio, la cerimonia è in estate oppure in primavera, ricordiamo che le trasparenze sono un vero e proprio must. Possiamo pensare, quindi, ad un coprispalle in pizzo oppure in organza, passando per il tulle oppure per lo chiffon: non avremo certo bisogno di pellicce se ci sposiamo nella bella stagione. Ancora, si possono abbinare i coprispalle in pizzo a ricami in perline, per andare ad impreziosire il tutto.

Si consiglia di scegliere il coprispalle in linea anche con il tessuto del vostro abito e, soprattutto, di abbinarlo con lo stesso colore. In questo modo saremo davvero impeccabili per il più bel giorno della nostra vita.

Velo da sposa: come e quale scegliere per un look perfetto

velo da sposa

Il velo da sposa è da sempre un elemento imprescindibile. In commercio esistono diversi modelli: da quello più semplice a quello più sofisticato ed appariscente. Ecco quale scegliere per fare bella figura nel giorno più importante.

Velo da sposa

Il velo da sposa è un accessorio utilizzato da moltissime donne: sia dalle amanti del tradizionale, sia da tutte coloro che vogliono essere più moderne. Esistono, infatti, tantissimi tipi di modelli che possono essere abbinati agli abiti, per avere sempre un tocco personalizzato e non rinunciare al proprio stile.

Velo sposa corto

Le amanti della moda retrò, ad esempio, potrebbero optare per la cosiddetta “veletta”. Si tratta di un velo tipico degli anni ’40, adatto a chi ha i capelli corti e che ha la caratteristica di coprire il viso della sposa fino all’altezza del suo sguardo, senza mai superare il mento.

Leggi anche: Abito da sposa: i migliori accessori da abbinare

Esiste poi il velo “corto”, chiamato anche a triangolo. Misura circa 90 cm ed è perfetto sempre per chi ha i capelli corti ed un viso rettangolare. Ancora, chi ama il velo di media lunghezza può optare per il modello Shoulder. Esso arriva proprio sotto le spalle, senza mai andare a toccare il gomito. Grande classico è anche il velo ad altezza vita, che arriva esattamente alla lunghezza della vita della sposa. Perfetto su un abito a sirena o dal taglio a principessa, si può adattare su ogni tipo di viso e di acconciatura, sia lunga che corta.

Velo sposa lungo

Andando verso i veli più lunghi troviamo quello che arriva ai fianchi, al ginocchio, al floor (che arriva al pavimento ma senza esagerare, utile per essere eleganti ma anche libere nei movimenti durante la giornata), passando poi per quello chiamato a cappella, lungo ben 274 cm. Va a migliorare la silhouette di una sposa dal viso un po’ tondo, in quanto la sua caduta a cascata snellisce i lineamenti.

Infine, ricordiamo il modello “cattedrale“, che può arrivare anche oltre i tre metri e che è perfetto per gli abiti “principeschi”, arrivando poi al royal, aristocratico e lussuoso, utile per le cerimonie particolarmente sfarzose.

Accessori sposa: come sceglierli e quali indossare in base all’abito

accessori sposa

Oltre all’abito, esiste tutta una serie di accessori sposa che la donna porta con sé nel giorno più bello della sua via. Ecco come sceglierli con cura

Accessori sposa

Gli accessori sposa sono un vero e proprio must, ma devono rigorosamente essere abbinati all’abito, per non rischiare di fare figuracce. Ogni elemento dev’essere scelto con estrema cura e sempre in linea con quello che è lo stile della sposa. Una volta trovato, dunque, l’abito adatto, potremo sbizzarrirci nella scelta di tutto quello che viene considerato il “contorno”.

Velo sposa

Il velo è un accessorio che viene molto utilizzato nel giorno del sì. Ce ne sono di tantissimi modelli, da scegliere anche in base alla nostra corporatura. Ancora, i gioielli da abbinare sono molto utilizzati. Pensiamo, ad esempio, ai braccialetti, a collane di perle con pendenti, che spesso cadono dietro la schiena: questi sono perfetti per abiti da sposa scollati sul retro, ideali per un tocco di ricercatezza ed eleganza.

Leggi anche: Abiti damigella bambina: le tendenze del 2020

Fermagli sposa

Per quanto riguarda gli accessori per capelli, esiste l’imbarazzo della scelta. Molte donne scelgono fermagli bianchi per impreziosire le loro acconciature, ma è possibile scegliere anche tra vari tipi di fasce. I più gettonati sono la fascia per capelli con fili di strass color oro o argento, fasce gioiello, passando anche per coroncine di fiori gioiello, spille particolari o cappelli. Questi ultimi sono ancora raramente utilizzati, ma ideali per una sposa che vuole essere stravagante ed originale, un po’ diversa dai canoni imposti nel giorno del matrimonio.

Giarrettiera sposa

Chi vuole essere particolarmente originale può scegliere un cappello con piume, meglio se del colore esatto dell’abito da sposa. Da non dimenticare poi quello che è diventato un grande classico per la donna: la giarrettiera. Ne esistono davvero di molteplici, che si abbinano bene allo stile dell’abito. Alcune sono ricamate con pizzo, altre finemente decorate, altre ancora con presenza di strass e merletti bianchi. Chi ama un look particolarmente romantico e ricercato, può optare anche per i guanti da sposa. Si possono acquistare assieme all’abito e spesso sono in raso, in velo, in satin di seta, pizzo o tulle a maglia fine.