Le migliori alternative al velo nuziale

sposa con velo

Indossare il velo nuziale è un’usanza che ha radici antiche ma ancora oggi risulta in voga tra le spose tradizionaliste.

Non è una scelta però prediletta da tutte le spose, anzi, esistono numerosi accessori in alternativa ad esso, come completamento del look matrimoniale e per decorarne l’acconciatura. Vediamo quali sono le valide alternative al classico velo!

Le alternative al velo nuziale

Tra le prime valide alternative al velo nuziale c’è il cerchietto, che può essere realizzabile in tanti modi, compatibilmente con l’abito scelto. Tra i più selezionati vi sono quelli gioiello, per un look più principesco e scintillante. Più elegante e raffinato c’è il cerchietto di seta, molto spesso decorato con strass e perle, o quello con fiori variopinti, piume e bottoni.

Fascinator

Similmente al velo da sposa, c’è il fascinator: non è né un cappello né un cerchietto ma semplicemente un copricapo bon ton. È ideale per donare alla sposa un’aria regale e hollywoodiana, tipica delle lady inglesi e delle star americane. Il fascinator è un accessorio piuttosto elaborato, molto spesso realizzato con pizzo decorato, piume di pavone, perle, quasi a formare una vera e propria scultura sulla testa.

Coroncina da sposa

Rimanendo su questa linea boho chic troviamo la coroncina da sposa, di grande tendenza negli ultimi anni. Può essere decorata con fiori artificiali, chiffon ed organza di pura seta.

Pettinino

Per uno stile meno sofisticato e più semplice, c’è il pettinino, accessorio vintage che può essere fatto utilizzando la seta pura, perle d’acqua dolce o cristalli intrecciati a mano.

Fascia

Come alternativa al velo da sposa c’è la fascia, particolarmente indicata per la scelta di uno stile rétro. Può legarsi dietro alla nuca con un nodo o mantenere l’intreccio in vista, prestandosi su acconciature raccolte e morbide o lasciando i capelli sciolti.

La fascia è un adornamento molto adatto ad un matrimonio in perfetto stile Gatsby, specialmente se realizzata con piume di struzzo e raso con perline d’argento.

Vieni in Atelier e scopri di più!

Collant sposa, la nostra guida alla scelta

collant

I collant sono un elemento molto importante sotto il vestito da sposa e meritano di essere scelte con estrema cura.

Le calze vanno sempre selezionate in base al gusto della sposa o allo stile dell’abito: se ci sposa d’estate solitamente non vengono indossate mentre durante la stagione più fredda sono altamente consigliate.

Vediamo insieme come scegliere al meglio le collant perfette!

Differenza tra calze autoreggenti e collant

Innanzitutto è bene distinguere tra calze autoreggenti e collant: le prime risultano sicuramente più sensuali ma anche poco pratiche. Infatti il timore di alcune spose è che possano srotolarsi durante la cerimonia creando fastidi e disagi. Per stare più sicure, meglio fissarle con una giarrettiera sopra la fascia di silicone così da non creare particolari intoppi nel corso della giornata.

I collant invece sono di certo la soluzione più tradizionale e comoda, anche per le spose che desiderano contenere e assottigliare la figura. Oggi in alternativa ad esse sono molto di tendenza i calzini in pizzo o realizzati ad uncinetto, delicati ed eleganti.

La scelta del colore

Dopo aver scelto tra collant e calze autoreggenti, bisogna considerare il colore che oscillerà tra una tonalità naturale, l’avorio, il bianco o il perla. Un altro aspetto da considerare sono i denari: l’ideale sarebbe evitare calze coprenti, cercando inoltre di scegliere al meglio la taglia adatta per evitare grinze antiestetiche.

Le calze non sono particolarmente indicate per gli abiti da sposa attillati, a forma di sirena. Diversamente avviene per i vestiti corti che scoprono maggiormente la gamba: c’è chi osa con un look creativo indossando calze a fantasia, in pizzo o a pois.

Per uno stile meno ricercato e più semplice, meglio optare per le calze in seta. Un dettaglio fondamentale per le spose che indossano scarpe aperte è quello di cercare collant che non abbiano la cucitura sulla punta! Infine ricordatevi di comprare un paio di calze di ricambio per scongiurare qualsiasi imprevisto!

Vieni a trovarci in atelier!

Bouquet da Sposa: la nostra guida alla scelta dei prodotti migliori

bouquet da sposa

In origine il bouquet da sposa veniva portato per l’odore buono che i fiori emanavano ma anche per la purezza che questi ultimi simboleggiavano. Oggi il significato del bouquet è rimasto invariato, divenendo nel tempo un vero e proprio complemento essenziale per adornare la sposa.

Come non ricordare la celebre Sabrina Ferilli che il giorno delle sue nozze decise di presentarsi al castello di Fiano con in mano semplici rose rosse, senza un vero e proprio bouquet, regalandone alcune ai fortunati presenti. Pertanto, esistono innumerevoli soluzioni ideali che possano aiutare nell’ispirazione del giorno delle nozze, vediamo quali!

Bouquet da sposa stile minimal

Il bouquet, quale accessorio ricercato e grazioso, deve compensare l’abito da sposa, pertanto, considerare il colore, la forma ed il tessuto dello stesso, è un elemento essenziale. Solitamente per i vestiti più minimal o tradizionali sono consigliati mazzi di fiori più ricercati!

Potrebbe essere questo il caso nella scelta di un bouquet compatto, particolarmente richiesto dalle spose. I fiori sono rotondi, solitamente si tratta di rose e peonie, creando nel complesso un look romantico e femminile.

Un altro grande modello molto gettonato è il bouquet da sposa asimmetrico composto da fiori diversi che vengono posizionati quasi in maniera casuale: tipico delle spose boho e più country!

Per le spose più alte e slanciate viene consigliato invece il mazzo di fiori a stelo lungo, prolungato e sottile. Talvolta viene utilizzato anche un solo fiore, come simbolo di delicatezza e sobrietà.

I bouquet più ricercati

All’interno di uno stile più elaborato c’è il bouquet definito “a cascata”, sicuramente più difficile da portare ma indicato per le spose che decidono di indossare il velo. Solitamente è composto da fiori molto grandi: una tendenza molto acclamata oggi è l’utilizzo di foglie tropicali.

Non possiamo non premiare anche l’originalità! Per le spose che amano essere anticonvenzionali e moderne, possono essere realizzati bouquet di piume, frutti o rami.

Per maggiori informazioni sui prodotti a disposizione nel nostro atelier, o per una semplice consulenza, contattaci o vieni a trovarci.

I migliori veli da sposa: i consigli de Le Spose di Katia

veli da sposa

I veli da sposa in origine erano simbolo di castità e purezza, figurando come completamento dell’intero abito di nozze. É quel tocco in piú che dona armonia e completezza all’intero stile della sposa. Oggi non è obbligatorio indossarlo, neanche nei matrimoni religiosi, infatti c’è anche chi sceglie di non portarlo mantenendo un’immagine piú semplice e meno strutturata. Ma per le spose piú tradizionaliste e principesche, ne esistono di tutti i tipi. Scopriamo insieme quali!

Guida alla scelta del velo da sposa

Come avviene per la scelta delle scarpe, il velo dovrebbe rispettare le caratteristiche dell’abito andando incontro soprattutto alla fisionomia della sposa: in tal senso vengono consigliati veli piú lunghi o piú corti, simmetrici e non.

Partendo dai look piú vintage, c’è il velo corto (veletta) in inglese “birdcage”. La sua lunghezza non supera l’altezza del mento e talvolta viene accompagnato da eleganti accessori come fermagli preziosi, cappellini o cerchietti. Di lunghezza piú lunga invece c’è il flyaway ovvero “velo a triangolo”.

La sua particolarità infatti non risiede nella lunghezza ma nella sua geometria: indicato per spose piú stravaganti, si fissa con un pettinino al centro della testa. Richiama anch’esso uno stile vintage anni ’60 tipico delle donne dal fisico piú mingherlino e dai capelli con taglio corto.

Veli da sposa lunghi ed a scialle

Cambiando un po’ tipologia arriviamo al velo a scialle “shoulder”, lungo fino alle spalle e non oltre il gomito. Il velo shoulder cade morbido e liscio, adatto per chi desidera coprire un po’ di piú la zona del décolleté mantenendo un aspetto piú rigoroso.

Da qui si apre la sfilata dei veli lunghi ed eleganti rappresentati dal modello “waist” (vita) talvolta composto da piú strati in tulle o “hips” il velo lungo fino ai fianchi anche chiamato “fingertips”, poiché la sua lunghezza puó raggiungere l’estremità delle dita. Continuando la carrellata dei veli lunghi troviamo il modello “church”, il velo del matrimonio religioso per eccellenza.

È lungo piú di tre metri e richiede infatti l’aiuto di damigelle per essere indossato. Infine, il velo piú lungo in assoluto e piú sfarzoso è il “cathedral” (velo cattedrale). Ideale su un abito fiabesco, segue le linee e gli strascichi reali: non a caso viene definito anche “royal”!

Vieni a trovarci nel nostro atelier o contattaci! Sapremo aiutarti a scegliere il velo adatto a te!

Acconciature Sposa 2021, i nostri consigli sui look di tendenza

acconciature sposa

I capelli, insieme alla scelta dell’abito da sposa, rappresentano un elemento essenziale nel giorno delle nozze. La pettinatura dovrà essere in perfetta armonia con l’intero stile scelto, valorizzando al meglio la propria allure. Dalle pettinature più vintage in stile anni ’60, con code e trecce, fino ai look più semplici o elaborati: sono innumerevoli le proposte di questa stagione per le acconciature sposa 2021.

Le acconciature sposa 2021 adatte ai capelli lunghi

La preziosità e il luccicore non possono mai mancare. Consigliato ad una sposa principesca, l’acconciatura impreziosita da gioielli scintillanti e punti luce incastonati in chignon bassi o code di cavallo fluenti e selvagge. Molto gettonate sono anche le pettinature laterali, ideali con gli abiti con scollo a V , in perfetto stile boho-chic; per le spose invece che desiderano seguire uno stile più romantico, sono perfetti i semiraccolti con alcune ciocche da lasciare sui lati della testa.

Per mantenere uno stile più trendy la scelta giusta è l’acconciatura con le trecce, soprattutto consigliata alle spose con capelli lunghi e anche ricci. La sposa con i capelli di lunghezza media invece può optare per code basse, semiraccolti impreziositi da perle o una leggera cotonatura che aiuta a dare un tocco di volume.

La pettinatura lascia spazio anche alla semplicità: un’acconciatura semplice e raffinata può essere realizzata con coda bassa (o chignon basso) con l’aggiunta di qualche fermaglio abbinato all’abito. Meglio evitare troppi intrecci elaborati: lasciare la chioma setosa e liscia dona un tocco di eleganza e raffinatezza unico.

Consigli per le spose dai capelli corti

Diversa può essere la scelta dell’acconciatura, per una sposa dai capelli corti. In questo caso la parola d’ordine è: osare! Sbizzarrirsi con diademi e tante decorazioni per i capelli è la scelta migliore. Cerchietti, coroncine, fiori o anelli di strass tra i capelli tutti per voi!

Vieni a trovarci nel nostro atelier o contattaci per avere maggiori informazioni. Sapremo realizzare i tuoi desideri e renderti una sposa unica!