Abito da sposa due pezzi: la novità per il 2021

abito da sposa due pezzi

Una delle più grandi novità in fatto nozze sta nell’uso dell’abito da sposa due pezzi. Scopriamo assieme di che cosa si tratta

Abito da sposa due pezzi

Non tutti lo conoscono, ma l’abito da sposa due pezzi è entrato prepotentemente nei vestiti più trendy da indossare nel giorno delle nozze. E’ perfetto perché risulta essere molto elegante e, al tempo stesso, di carattere. Utile per una sposa che vuole avere per il giorno del matrimonio un look unconventional ma, al tempo stesso, essere molto chic.

Questo tipo di abito da sposa è perfetto per le persone che vogliono sentirsi a proprio agio anche nella cerimonia. Il due pezzi più conosciuto è senza dubbio quello con il crop top e con la gonna. Il crop top, in particolare, è tornato alla ribalta già da qualche anno in fatto da abiti da sposa. Perfetto per una sposa millennial, è stato successivamente modificato ed impreziosito con aggiunta di gonne fluide e romantiche.

Il miglior modello in circolazione vuole l’uso di una gonna morbida e leggiadra, meglio se in chiffon, ma anche in crepe, plissettata, in seta, tulle e molto altro ancora. Il top, invece, in genere è creato con il pizzo ed è spesso ricamato a mano. Può avere una piccola manica, oppure una serie di piccoli bottoni sulla schiena, che lo rendono ben più raffinato.

Un altro tipo di abito da sposa due pezzi è dato, invece, da quello formato da giacca e pantalone, oppure da giacca e da gonna. Si tratta di un qualcosa di più formale che, spesso, è scelto per i matrimoni a rito civile e da donne sicure di sé. Si può impreziosire il tutto con un tacco molto alto, una pettinatura in chignon e con qualche accessorio. Se preferiamo tale tipo di due pezzi, possiamo optare per modelli in mikado, duchesse, taffetà, raso oppure seta.

Infine, non può mancare quello creato da corpetto e gonna separati. Si tratta di un connubio perfetto per le spose che hanno un animo romantico ed è davvero un evergreen in ambito di collezioni di stilisti e designer. La gonna in genere è molto voluminosa, ma la moda prevede anche l’uso di stili più fluidi e dritti. Il corpetto, invece, in genere è molto scollato e accompagna le forme della donna fino al punto vita.

Abito da sposa con pantaloni: guida all’ultima moda

abito da sposa pantalone

Per tutte le donne originali che amano andare controcorrente, l’abito da sposa con pantaloni è davvero perfetto. Scopriamo come indossarlo al meglio.

Abito da sposa con pantaloni

Se un tempo era impensabile poter indossare un abito da sposa con pantaloni, oggi giorno non è più così. Possiamo benissimo pensare di farlo, sia in veste di tailleur che in altro modo. Senza dubbio continua a rimanere una scelta poco convenzionale per le spose, ma nelle nuove collezioni sta iniziando ad apparire sempre più prepotentemente.

Non esiste un solo pantalone da sposa, ma ce ne sono di molteplici. Pensiamo, ad esempio, all’abito da sposa a con pantaloni palazzo, chiamati anche comunemente “pantapalazzo”. Si tratta di un modello con gamba dritta e larga, spesso con presenza di vita alta. E’ un articolo versatile, elegante e molto sobrio, tipico degli anni ’40 ma che è tornato in voga negli ultimi anni. Come si può abbinare il pantapalazzo? Spesso si può fare con tailleur, bluse, camicie, casacce, tute pantalone e corpetti strutturati.

Altro articolo interessante è il tailleur vero e proprio, che oggigiorno è molto tornato di moda per le spose. Esiste in molteplici modelli, da corredare con accessori giusti per far risaltare al meglio il proprio stile e la propria personalità. Generalmente si usa in versione bianca, ma si può indossare anche in altri colori. Le donne più originali possono addirittura pensare di abbinare il tailleur con pantalone con un eccentrico velo da sposa, per un tocco di estro.

Non manca, nella scelta dell’abito da sposa con pantalone, la cosiddetta jumpsuit, ovvero la tuta pantalone in versione nozze. Si tratta di una versione molto chic della classica tuta-pantalone, magari da abbinare ad un bel paio di sandali o di scarpe con il tacco alto.

L’abito da sposa con pantalone è perfetto sia per una ragazza magra che per una un po’ più in carne. Il pantalone, infatti, si può anche ben abbinare ad un poncho, a delle casacche, ad accessori in pizzo. Può essere un’idea sia per le giovanissime che per le spose over 40, con rito religioso oppure con rito civile. Per ogni versione di abito da sposa che scegliamo, dobbiamo sempre ricordare che questo deve seguire al meglio il nostro stile e la nostra personalità, per non essere fuori luogo.

Abiti da sposa minimal, la tendenza per l’estate del 2021

abiti da sposa minimal

L’estate del 2021 esige l’utilizzo di abiti da sposa minimal. Che cosa si intende con questo aggettivo? Cerchiamo di scoprirlo.

Abiti da sposa minimal

Nella collezione 2021, gli abiti da sposa minimal sono diventati un vero e proprio must. Tra chi si è sposato nella prima parte dell’anno e chi lo farà in questa seconda, si stima che oltre il 25% delle donne opterà per abiti da sposa dallo stile molto semplice, appunto, minimal.

Questi abiti sono naturali in tutti i sensi: hanno tagli netti, lunghezze medie oppure rasoterra. Molto eleganti, non vogliono sfarzi: non hanno più volumi, cristalli perline o ricami, ma puntano in modo molto semplice sulla lucentezza di materiali come raso e come seta, duchesse o mikado. I modelli perfetti per l’estate 2021 sono quelli che si rifanno all’abito sottoveste, chiamato anche slip dress. Questi hanno spalline sottili e foggia allungata verso il basso.

Esistono diversi modelli di abiti da sposa minimal. Vanno dal colore bianco al crema e possono essere a maniche corte o lunghe, a seconda della stagione in cui si sceglie di convolare a nozze. Il modello che va per la maggiore è accollato sul davanti e scoperto sulla schiena. Questo tipo di abito è molto in voga per le spose Millennials.

Ma per quale motivo sempre più spose scelgono un abito minimal? I tempi di pandemia che stiamo vivendo sono molto particolari. Le coppie di sposi hanno deciso di celebrare il matrimonio con una cerchia ristretta di persone invitate, spostando la cerimonia vera e propria a data da destinarsi. Ecco il perché della scelta di un abito più sobrio, nell’atteso di indossarne uno più sfarzoso e più principesco. L’abito minimalista è polivalente e si può adattare a diverse situazioni. Ha spesso sovragonne, code e maniche removibile ed è adatto anche alle cerimonie di tipo civile.

Questo tipo di vestito può essere anche reso un po’ più originale, con un tocco di fantasia in più. Si può giocare, ad esempio, con tessuti vari e con tagli per creare movimenti sofisticati. Pensiamo, ad esempio, all’accostamento tra tessuto opaco e lucido, che risulta di grande effetto. Può avere spacchi vertiginosi o ampie scollature; non deve per forza essere di taglio dritto o scivolato, ma possiamo personalizzarlo secondo le nostre esigenze personali.

Abito da sposa in tulle: i modelli versatili ed economici

Abito da sposa in tulle

Quando si pensa all’abito da sposa, ci viene in mente uno dei materiali più utilizzati: il tulle. Si tratta di un filato versatile e molto romantico.

Abito da sposa in tulle

L’abito da sposa in tulle è perfetto per tutte quelle donne particolarmente romantiche, che amano sentirsi principesse per un giorno. Spesso è utilizzato nel velo, ma non mancano certo i vestiti da sposa impreziositi da questo filato. Il tulle ha diverse varianti: le più comuni sono il Plumentis oppure il Voile.

Il primo è un tipo di tulle molto leggero e semi trasparente. Vedendolo da vicino, presenta dei ricami con piccoli pois che appaiono leggermente in rilievo . Viene realizzato in cotone oppure in seta. Diverso è, invece, il Voile, che è sempre molto leggero ed impalpabile, ma che viene ricavato da seta, lana, cotone o altre fibre sintetiche.

Questo tipo di tessuto riesce ad avvolgere al meglio la silhouette di ogni sposa: ecco perché è sempre tra le prime scelte quando ci si deve sposare. Può adattarsi al meglio in ogni tipo di modello, da abiti che hanno linee morbide a tessuti molto ampi, proprio degni di una principessa romantica. Non mancano abiti da sposa in tulle in versione “hippie chic”, perfetti per una cerimonia in stile country. La sua versatilità lo rende la prima scelta in tutte le collezioni e, soprattutto, in tutte le stagioni. Spesso è impreziosito da trasparenze varie, alcune trame in pizzo, applicazioni floreali e volumi differenti, per renderlo anche originale.

Da rilevare come il tipo più comune sia il semirigido, che le donne scelgono per avere il famosissimo effetto volume negli abiti da sposa con gonna ampia, ottenendo così un risultato del tutto principesco. Nella sua versione più morbida, invece, si presta benissimo a vestiti da sposa dalle linee morbide, scivolate e svasate. Ancora differente (ma sempre molto utilizzato) è il tulle rigido. E’ con questo che si creano i famosi sottogonna, che devono donare alla gonna dell’abito da sposa un grande sostegno ed una ampiezza senza limiti.

Il tulle è perfetto anche perché ha un costo piuttosto contenuto, specialmente nella sua versione sintetica. Quello in seta, invece, oltre ad avere un costo molto elevato, risulta anche molto delicato. Spesso viene usato anche per creare elegantissimi cappelli da sposa.

Tailleur Sposa: L’abito giusto per la sposa chic e moderna

tailleur sposa

Il tailleur sposa può essere un’alternativa al classico abito di nozze, per una donna che non vuole passare inosservata

Tailleur sposa

Un tempo, il tailleur sposa riguardava soltanto le donne che si sposavano con un matrimonio in rito civile o, comunque, nelle seconde nozze. Era spesso usato da donne un po’ più in là con gli anni. Oggi, invece, è tornato di moda come emblema di ricercatezza, ma anche di grande eleganza. Si tratta di un tipo di abito che è molto versatile. In primo luogo, può essere utilizzato per spose di età differenti: si va dalle più giovani a quelle che sono un po’ più “anzianotte”. E’ utile anche perché si adatta a tutti i tipi di cerimonia e di ricevimento.

Ovviamente non esiste un solo tailleur sposa. Ne esistono in tutte le forme e con tutti i dettagli. In alcuni casi si possono usare giacche lunghe, oppure più corte. Si può optare per diverse scollature, che vanno dalla semplice apertura e scollo a V al collo alla coerana.

La giacca può, inoltre, essere impreziosita di alcuni dettagli, tra cui pizzo, perline e similari. Si può scegliere di utilizzare un tailleur con gonna, oppure con pantalone. Non mancano persone che amano il pantalone a sigaretta, oppure dei morbidi pantaloni “a palazzo”. Inoltre, è così versatile che può stare bene con minigonne, oppure con gonne ampie e lunghe: c’è davvero l’imbarazzo della scelta nel decidere di indossarlo!

Generalmente vengono scelti nel colore bianco, beige o avorio, meglio se arricchiti di strass o perline, ma si può scegliere anche un tailleur sposa pastello, specialmente se si è molto giovani. Vi sono tantissime varianti: lo si può abbinare anche a dei soprabiti particolari, con tanto di giacchine corte.

Quando andiamo a sceglierlo, dobbiamo tenere presente l’orario della cerimonia. Se ci si sposa la mattina, andremo a considerare un articolo un po’ più sobrio, meglio se abbinato ad una gonna corta o al massimo una lounguette. Se, invece, la cerimonia si svolge di sera o di pomeriggio, via libera a tailleur anche più briosi e particolari. Per un tocco particolarmente chic, possiamo scegliere di abbinare al tailleur un guanto, un ombrellino, un foulard e scarpe con il tacco.