Sposarsi a settembre: le idee per un matrimonio da favola

sposarsi a settembre

Sempre più persone scelgono di sposarsi a settembre. Ma quali sono le tendenze per questo mese? Scopriamolo in questo articolo.

Sposarsi a settembre

Sposarsi a settembre ormai è molto trendy. Lasciandosi alle spalle il caldo estivo, settembre è considerato uno dei mesi più gettonati per convolare a nozze. Ma come dovremmo vestirci secondo la moda di questo mese?

In cima alla lista, come sempre, c’è l’abito. Dobbiamo considerare che il mese di settembre può essere incerto dal unto di vista del clima. Se decidiamo di sposarci nei primi quindici giorni del mese, possiamo optare ancora per abiti prettamente estivi, assicurandosi di avere con noi un coprispalle che ci possa proteggere e che va messo obbligatoriamente in chiesa. Ricordiamo, inoltre, che le temperature nelle serate di settembre possono essere fresche: è necessario pensare ad una giacchina che ci possa, quindi, proteggere.

Se vogliamo, invece, sposarci nella seconda quindicina, possiamo pensare ad abiti un po’ più strutturati nel tessuto, da abbinare a capi che andranno a coprire di più le spalle. Difficile anche la scelta della scarpa: meglio sceglierne, quindi, due paia differenti. Se la giornata prevede sole e temperature ancora estive, potremo optare per sandali aperti. Se, invece, la giornata minaccia pioggia, sarà meglio scegliere una scarpa chiusa.

Infine, pensiamo anche al bouquet di settembre, che dovrà essere in linea con la stagione, oltre che ovviamente al nostro abito da sposa. Il bouquet giusto per questo mese è ricco di fiori di stagione, come le margherite, i ciclamini oppure le orchidee.

Per ciò che concerne, invece, il trucco, ricordiamo che il mese di settembre è ancora prettamente un mese estivo. Potremo quindi ricorrere ad un make up ancora estivo, soprattutto se la stagione lo permette. Con qualche piccolo accorgimento in più, sposarsi a settembre non sarà certo un problema.

Bouquet da sposa con fiori selvatici: le migliori tendenze

bouquet da sposa con fiori selvatici

I bouquet da sposa con fiori selvatici sono sempre più in voga. Ma quali sono le migliori tendenze e come dovremmo abbinarli al nostro vestito?

Bouquet da sposa con fiori selvatici

Sappiamo bene già come le ultime tendenze ci parlino di bouquet da sposa con fiori selvatici. Si tratta di una delle migliori soluzioni ideate dalle donne che si sposano ora. Sono facilmente abbinabili ad abiti da sposa vintage, ma fanno la loro bella figura anche su abiti moderni. Se abbiamo intenzione di realizzare nozze in sfumature bucoliche, ecco che le piante silvestri saranno sicuramente la scelta migliore.

Ma come sceglierli al meglio? Generalmente, vengono scelti in elementi tutti diversi tra di loro, combinati. Vengono creati, quindi, appositamente in mescolanza di specie floreali variopinte, tanto differenti quanto unite dalla stessa provenienza. E’ assolutamente necessario lasciar perdere l’asimmetria. Queste piante e fiori, infatti, danno origine ad un bouquet all’apparenza molto disordinato, ma estremamente d’effetto.

Si può scegliere se realizzare un bouquet monocromatico oppure no, questo dipende esclusivamente da cosa vuole la sposa. Le donne che vogliono mantenere un certo rigore possono optare per raffinate composizioni, composte di piante e fiori della stessa specie, ma che appartengono alla stessa palette cromatica. Quale colore scegliere? Basta sceglierlo in base all’abito o alle scarpe che vogliamo utilizzare nel giorno del matrimonio.

Chi vuole scegliere bouquet non convenzionali, può scegliere articoli come piante grasse e fiori spontanei, al posto delle classicissime rose, orchidee, calle e via dicendo. Vanno bene tutte le specie campestri che nascono in natura in autonomia, senza che vengano piantate o seminate in modo intenzionale. A tal proposito, possiamo dire che queste composizioni racchiudono in sé un significato profondo, che va oltre l’apparenza visiva.

Per ciò che riguarda la scelta dei fiori, è necessario ovviamente tenere presente della stagione in cui ci troviamo. Nei matrimoni effettuati in primavera ed estate avremo senza dubbio l’imbarazzo della scelta in fatto di fiori. Scelte più obbligate, invece, saranno in autunno o in inverno.

Tiara sposa: come sceglierla e perché indossarla al matrimonio

tiara sposa

Molte donne scelgono di indossare una tiara sposa nel giorno del matrimonio. Come sceglierla al meglio? Vediamolo in questo articolo

Tiara sposa

Tra gli accessori più utilizzati nel giorno del matrimonio vi è proprio la tiara sposa. Si tratta di un articolo che impreziosisce ogni tipo di abito, dal più elegante a quello più semplice. Dobbiamo avere cura di scegliere quello adatto a noi, una volta deciso quale sarà il vestito giusto.

La tiara ci permette di essere chic. Si differenzia dal diadema o dalla corona, perché hanno una forma che non è propriamente chiusa e che non fa il giro completo della testa. Un tempo passata di moda, è prepotentemente ritornata alla ribalta dopo l’audience dei grandi matrimoni regali inglesi. Un esempio? Kate Middleton su tutte.

Si tratta di un capo perfetto per le grandi occasioni. I materiali con cui vengono composte sono tantissimi: si va dall’argento con le perle ai diamanti, gli Swaroski e molto altro ancora. In ogni caso, ne esistono da tutti i prezzi e per tutte le tasche, da quelli più economici a quelli più dispendiosi.

Tale accessorio ben si presta ad essere anche in versioni differenti tra di loro. Alcune sono più sobrie, come ad esempio con fili d’argento, ma si può arrivare anche a decorazioni con più colori, fantasie florali e forme geometriche. Per ciò che concerne, invece, i colori, i più utilizzati sono sempre l’argento ed il bronzo, molto classici.

La tiara è perfetta per abbellire le acconciature femminili da sposa. Può andare bene sia per chi utilizza capelli sciolti, sia per chi vuole avere i capelli raccolti nel giorno del matrimonio. Qualunque sia la vostra acconciatura, la tiara non farà altro che abbellire il vostro look. A seconda del tipo di capello si può scegliere tra tiara sposa alta, degrade, bassa o piatta, per adattarsi a tutte le capigliature e ad ogni tipo di velo.

Abiti da cerimonia curvy 2020: i migliori in vendita da scegliere

abiti da cerimonia curvy 2020

Quali sono i migliori abiti da cerimonia curvy 2020? Anche per le donne un po’ più in carne è possibile essere belle senza sforzi.

Abiti da cerimonia curvy 2020

Anche se abbiamo qualche centimetro extra, possiamo scegliere di vestirci bene durante una cerimonia. Ma quali sono i migliori abiti da cerimonia curvy 2020? L’estate ci fa venire voglia di sperimentare nuovi colori, magari anche pastello. Questi colori ci permettono di avere un’aria sbarazzina e di essere, al contempo, anche eleganti. Pensiamo, ad esempio, ad una tunica particolarmente svasata, con scollo a V, che possa così attirare l’attenzione sul decolleté, anche se senza esagerare.

Chi ama un mood un po’ più classico può optare per una semplice casacca in seta oppure in raso, assieme a dei pantaloni a palazzo. Si tratta di un modo un po’ più semplice ed elegante per presentarsi ad una cerimonia, ma comunque molto trendy. Con l’aggiunta di un paio di scarpe con il tacco, per effetto ottico, potremo apparire ben più slanciate e più magre.

Chi ama, invece, i look prettamente romantici, potrebbe optare per vestiti con fantasie floreali, con un mood bon ton. Si tratta di un articolo perfetto per un’occasione importante. Per un matrimonio, soprattutto in estate, si può optare per vestiti semplici ma con toni rosati, oppure con le sfumature del verde e dell’azzurro.

Per ragazze curvy, ma molto giovani, si può pensare di indossare un capo di tendenza che possa farci notare. Pensiamo, ad esempio, ai colori come il fucsia, il giallo, l’azzurro, il blu, il lilla, con scolli a V audaci o con tagli cut-out, con tanto di giochi di trasparenza. Per la lunghezza, vanno bene entrambi i mood. Specialmente per donne più giovani si può osare il corto; per essere più sobrie e più eleganti si può scegliere, invece, un vestito da cerimonia lungo.

Bonus Matrimonio 2021: come risparmiare sulle spese delle nozze

vestiti da cerimonia

Il Decreto Rilancio potrebbe prevedere, anche se non è ancora ufficiale, un bonus matrimonio per il 2021. Sarà quindi possibile risparmiare un sacco di soldi, qualora diventasse ufficiale.

Bonus Matrimonio 2021

Tra i possibili emendamenti del Decreto Rilancio spunta anche il bonus matrimoni. Questo potrà servire a pagare le spese per la celebrazione delle nozze, per il ricevimento e per l‘abito nuziale. Le nozze, però, per poter usufruire del bonus, dovranno essere celebrate a partire dal 1 gennaio 2021.

Cerchiamo di capire come funziona questo bonus. A partire dal primo di gennaio del prossimo anno, tutte le spese sostenute in Italia che riguardano la celebrazione del matrimonio saranno soggette ad una detrazione dall’imposta lorda del 25% delle spese, per una spesa complessiva che non deve essere superiore ai 25.000 euro.

Pensiamo, ad esempio, al servizio di catering o a quello di ristorazione, oppure all’affitto di alcuni locali, al servizio di wedding planner. Ancora, vi rientrano gli addobbi floreali, gli abiti da sposi, il servizio trucco ed acconciatura e persino il servizio fotografico.

Ma come è possibile tutto ciò? Se venisse approvata dalla Commissione di Bilancio, questa agevolazione verrebbe approvata con uno stanziamento di ben 200 milioni di euro, reperiti da una riduzione che proviene dal fondo previsto dal reddito di cittadinanza. In sede parlamentare si sta discutendo di questo emendamento e, nel caso, della conversione in legge del Decreto Rilancio.

Ricordiamo che, nel frattempo, è tornato possibile sposarsi, contrariamente a ciò che era previsto qualche mese fa. Tra ogni singolo ospite sarà necessario il distanziamento di almeno un metro e, inoltre, sarà obbligatorio indossare la mascherina negli spazi interni. Se possibile, devono essere organizzati dei percorsi separati per l’entrata e per l’uscita dai locali.