Gioielli sposa: quali scegliere e come abbinarli all’abito

I gioielli sposa devono essere non troppo vistosi, così come il trucco. Meglio scegliere, quindi, versioni minimal, per non apparire troppo volgari e per non distogliere l’attenzione da quello che sarà l’abito.

La maggior parte delle donne che si sposano sceglie gioielli composti da un filo di perle o, al massimo da un punto luce; molto in voga è anche l’uso di una collanina con un piccolo ciondolo pendente, di zaffiro o di acquamarina.

Chi vuole, invece, apparire un po’ più grintosa, può sempre scegliere delle collane girocollo con la presenza di pietre colorate. In alternativa, se indossiamo un abito da sposa in pizzo, si può scegliere collane della stessa stoffa per essere in pendant. Un elemento da considerare per il tipo di gioielli da indossare è sempre l’abito: un vestito che ha diversi punti luce, ad esempio, non avrà bisogno di molti accessori.

I gioielli sposa più gettonati sono sicuramente le collane. Tuttavia, c’è chi non rinuncia all’uso anche dei bracciali. Spesso, questi sono nello stesso stile della collana, con tanto di filo di perle, o i “tennis”, che cingono i polsi in una cascata di punti luce. Se la scelta dell’abito punta sul vintage, si possono sempre indossare vecchi monili delle nonne.

Per ciò che riguarda gli orecchini, dobbiamo prendere in considerazione l’acconciatura e l’abito, oltre che la forma del viso della sposa e delle orecchie. Spesso, gli orecchini per il giorno delle nozze sono scelti in combo con la collana. Sono, quindi, sotto forma di perle o di punti luce. Da ricordare come il galateo suggerirebbe le perle per le spose più adulte, mentre il punto luce sarebbe riservato a spose più giovani. I modelli a lobo sono perfetti per delle acconciature semi-raccolte, che mettono in risalto le orecchie. I pendenti, invece, non sono molto frequenti, anche se sono stati recentemente riportati in auge grazie alle nozze reali della principessa Kate Middleton.

Infine, parliamo degli anelli. Il galateo vorrebbe che la sposa portasse soltanto la fede nuziale. Alcune donne, però, esprimono spesso il desiderio di indossare anche l’anello di fidanzamento nel giorno delle proprie nozze. In questo caso, ricordiamo che esso andrebbe indossato soltanto a fine cerimonia, alla mano destra oppure sovrapposto alla fede nuziale.