Sottogonna sposa: quando serve e per quale motivo

Parliamo del sottogonna sposa, un accessorio molto importante che, spesso, viene preso poco in considerazione. Ecco quando serve.

Il sottogonna sposa è un accessorio molto importante da prendere in considerazione se abbiamo scelto un abito ampio, stile principesco, oppure uno svasato con apertura ad A.

Il suo scopo è non solo aumentare il volume della gonna, permettendo così di variare al meglio la sua ampiezza, ma anche aiutare anche le spose a camminare meglio, poiché evita che il vestito cada sotto i piedi, rischiando di far inciampare.

Ne esistono di vari tipi: si tratta di un accessorio che non deve essere mostrato all’esterno e che deve, quindi, mimetizzarsi al meglio. Per questo motivo è meglio sceglierlo di colore bianco.

Tra i tipi di sottogonna che conosciamo, ricordiamo quelli senza cerchi e con i cerchi.

Il primo è composto di tanti strati di tulle rigido o in crinolina, il secondo, invece, contiene anche dei cerchi flessibili. Il sottogonna va indossato infilando all’interno i piedi e posizionandolo bene all’altezza del punto vita. I modelli che hanno un elastico in vita sono i più semplici: una volta infilato non dovremo più pensare a nulla. Se, invece, si chiude con un laccetto, dovrete fare attenzione a fissarlo per bene con un noto o un fiocchetto ben stretto.

Una volta indossato, non dovrete aver paura di sedervi. Si tratta, infatti, di prodotti molto flessibili, che si adattano ogni volta che vi sedete, senza correre il rischio di sollevare il vestito e fare in modo che gli altri vi vedano le gambe. E’ molto utile anche per andare alla toilette nel giorno delle nozze. Sollevando il cerchio, infatti, si potrà facilmente anche sollevare l’abito.

Dobbiamo, infine, fare attenzione alla lunghezza di questo accessorio. Se è troppo lungo, infatti, potrebbe rendere il passo più difficile, mentre se è troppo corto non va bene lo stesso. La lunghezza ottimale, in genere, è compresa tra i 120 ed i 150 cm. Dai 10 ai 30 cm dovrebbe rimanere fino al pavimento, così da non creare problemi.