Sposarsi in autunno: la manica ideale per il vestito perfetto

sposarsi in autunno

L’idea di sposarsi in autunno ci permette di sbizzarrirci nella scelta della manica ideale per il vestito da sposa. Ecco come sceglierlo.

Sposarsi in autunno

I matrimoni in autunno sono molto in voga, per la presenza di temperature più miti e più gradevoli, ma anche per il clima dall’aria più romantica. La scelta del vestito deve essere fatta con cura, poiché avrà bisogno di tessuti più strutturati rispetto ai semplici abiti estivi.

Se è vero che gli abiti estivi sono spesso scollati, è altrettanto vero che quelli per l’autunno non lo sono e che, spesso, sono impreziositi di maniche e dettagli di ogni genere. Con le temperature fresche autunnali, si può optare per una manica a tre quarti, oppure quella lunga. Se l’autunno è appena iniziato, si può pensare alla prima soluzione. In alternativa, per un matrimonio a fine ottobre, a novembre oppure a dicembre, si può scegliere un’elegantissima manica lunga.

Per le spose dall’animo più romantico, si può optare per un abito dalle maniche in pizzo. Se, invece, preferite far intravedere un po’ le braccia (e le temperature lo consentono), si può scegliere un abito con maniche di tulle e ricami di pizzo.

Il tulle bianco è il più utilizzato, da impreziosire con dei ricami dalle spalle in giù, per poi mostrarsi di più verso i polsi. Altri modelli, invece, hanno maniche che sono cinte da decorazioni in pizzo che vanno verso le spalle, lasciando intravedere la pelle grazie alla presenza del tulle color carne. Se la giornata fosse particolarmente fredda, si può optare per l’uso di mantelle e coprispalle, per far fronte ad eventuali sbalzi di temperatura.

Sposarsi in autunno: le migliori idee per la cerimonia

sposarsi in autunno

Sposarsi in autunno è una scelta sempre più effettuata. Quali sono le migliori idee per una perfetta cerimonia autunnale? Vediamolo in questo articolo

Sposarsi in autunno

E’ sempre più in voga sposarsi in autunno. Tante sono le persone che optano per temperature più fresche per celebrare il giorno delle proprie nozze. Che sia fine settembre o inizio dicembre, l’autunno è sempre una buona stagione per molti motivi. Nell’immaginario collettivo, infatti, l’autunno è da sempre molto romantico, con tutti i suoi colori.

Generalmente, dato il clima, si sceglie spesso una location al chiuso, specialmente nell’ultima parte dell’autunno. Molto dipende anche dal luogo geografico in cui vengono celebrate le nozze. L’autunno è la stagione dei cambiamenti e di un nuovo ciclo di crescita: la natura che muta ci permette di entrare in contatto al meglio con l’ambiente che ci circonda.

Inoltre, d’autunno le temperature sono più fresche e gradevoli. Spesso vi sono anche giornate miti, per cui può esistere anche la possibilità di approfittare di un giardino o di una veranda per la cerimonia. E’ utile pensare, però, anche ad un piano B, in caso di pioggia, magari con pergolati o con tensostrutture.
Per ciò che riguarda gli abiti, si dovrà scegliere un tessuto più strutturato e consistente, date le temperature. Via libera agli abiti in pizzo, a manica lunga, magari con raffinate lavorazioni in chantilly o macramé. Per quanto riguarda il bouquet di fiori, dobbiamo pensare alle infiorescenze che questa stagione mette a disposizione, con un palette cromatica di rosso, giallo e arancio.

Pensiamo, ad esempio, a fiori come le dalie, alla calendula, alla zinnia, l’ortensia, il garofano oppure i girasoli. Ci possiamo sbizzarrire con una palette anche dai colori del giallo, dell’ocra, diverse gradazioni di rosso e di arancione. Si può optare anche, come decorazioni, per frutta di stagione come mele, melograni, pigne, bacche e foglie, magari per dei segnaposto.

Bouquet di settembre: quali fiori scegliere per un matrimonio trendy

bouquet di settembre

Il bouquet di settembre può essere ricco di fiori di stagione. Ma quali scegliere per essere sempre al top?

Bouquet di settembre

Il bouquet di settembre, contrariamente a ciò che si può pensare, può essere ricco di fiori adatti al matrimonio. La natura è ancora ricca di fiori particolari. Prendiamo, ad esempio, la Speronella. Si tratta di una pianta da giardino perenne, molto diffusa, che fa parte della famiglia del ranuncolo e che offre fiori blu e bianchi. E’ adattissima per composizioni floreali sia per la cerimonia o per il ricevimento.

Ancora, molto utilizzata in questo mese è senza dubbio l’ortensia. La troviamo un po’ ovunque. E’ adatta per ricevimenti appariscenti e lussuosi, essendo una pianta con grandi agglomerati rotondi di piccoli fiori. Sarà perfetto per una sposa che non vuole passare inosservata. E’ disponibili in una vasta gamma di colori, ma quelli più usati per il matrimonio sono la tonalità malva oppure la blu.

Non dimentichiamo nemmeno il cosiddetto “latte di gallina”, cioè l’Ornithogalum Arabicum. Completamente bianco a forma di stella in cima allo stelo, è adatto a tutto, dal bouquet sposa al centrotavola per il ricevimento.

In ogni stagione non dobbiamo dimenticare le rose, che sono sempre presenti. Possono essere usate in una grande varietà di stili, come sempre. Ancora, molto gettonata è anche l’Astilbe, chiamata anche comunemente con il nome di “finta barba di capra”. Si tratta di piccoli fiorellini bianchi, rosa e rossastri che ben si prestano ad essere utilizzati come bouquet nel giorno del matrimonio.

Altro fiore molto utilizzato è la Craspedia, che dà un tocco eccentrico al nostro bouquet. E’ perfetta per uno stile country e rustico e si presenta come piccole sfere gialle di fiori molto piccoli. Adattissimi a decorare in modo delicato i capelli della sposa e delle damigelle, nonché ad adornare un prezioso bouquet sposa, è il Lisianthus. Di aspetto delicato, ma in realtà robusto, è un fiore a campana che è adatto a tantissime composizioni. Non dobbiamo poi dimenticare le orchidee, adatte perché disponibili in tante varietà e in tanti colori. Di solito hanno tre petali, con il petalo centrale più allungato.

Sposarsi a settembre: le idee per un matrimonio da favola

sposarsi a settembre

Sempre più persone scelgono di sposarsi a settembre. Ma quali sono le tendenze per questo mese? Scopriamolo in questo articolo.

Sposarsi a settembre

Sposarsi a settembre ormai è molto trendy. Lasciandosi alle spalle il caldo estivo, settembre è considerato uno dei mesi più gettonati per convolare a nozze. Ma come dovremmo vestirci secondo la moda di questo mese?

In cima alla lista, come sempre, c’è l’abito. Dobbiamo considerare che il mese di settembre può essere incerto dal unto di vista del clima. Se decidiamo di sposarci nei primi quindici giorni del mese, possiamo optare ancora per abiti prettamente estivi, assicurandosi di avere con noi un coprispalle che ci possa proteggere e che va messo obbligatoriamente in chiesa. Ricordiamo, inoltre, che le temperature nelle serate di settembre possono essere fresche: è necessario pensare ad una giacchina che ci possa, quindi, proteggere.

Se vogliamo, invece, sposarci nella seconda quindicina, possiamo pensare ad abiti un po’ più strutturati nel tessuto, da abbinare a capi che andranno a coprire di più le spalle. Difficile anche la scelta della scarpa: meglio sceglierne, quindi, due paia differenti. Se la giornata prevede sole e temperature ancora estive, potremo optare per sandali aperti. Se, invece, la giornata minaccia pioggia, sarà meglio scegliere una scarpa chiusa.

Infine, pensiamo anche al bouquet di settembre, che dovrà essere in linea con la stagione, oltre che ovviamente al nostro abito da sposa. Il bouquet giusto per questo mese è ricco di fiori di stagione, come le margherite, i ciclamini oppure le orchidee.

Per ciò che concerne, invece, il trucco, ricordiamo che il mese di settembre è ancora prettamente un mese estivo. Potremo quindi ricorrere ad un make up ancora estivo, soprattutto se la stagione lo permette. Con qualche piccolo accorgimento in più, sposarsi a settembre non sarà certo un problema.

Sottoveste sposa: come sceglierla ed abbinarla all’abito

La sottoveste sposa è un accessorio irrinunciabile per molte donne. Ma come deve essere scelta e come abbinarla all’abito?

Sottoveste sposa

La sottoveste sposa è molto importante nel giorno delle nozze. Per ciò che riguarda i matrimoni estivi, la migliore sembra essere quella in raso, ovviamente abbinata allo stesso colore dell’abito da sposa che abbiamo scelto precedentemente.
Che siano lunghe o corte, a seconda del vestito, oltre al raso possono essere anche di seta, oppure in delicato chiffon trasparente. Hanno le bretelle sottilissime e le spalline un po’ più larghe.

Alcuni modelli possono essere intarsiati oppure in pizzo, per poter accarezza in modo dolce la silhouette. Tra i modelli più in voga, specialmente per le spose più giovani, si può scegliere modelli stretch e particolarmente aderenti, da abbinare ad abiti che a loro volta sono aderenti.

Molto in voga sono anche i modelli con gli spacci, con profili in pizzo, oppure con balze che le rendono del tutto simili a vezzosi babydoll. Se un tempo erano snobbate, attualmente sono tornate di moda, per essere sensuali con un effetto lingerie molto particolare. Le sottovesti da sempre esercitano un fascino indiscusso. Chiunque voglia dare al proprio look da sposa un effetto lingerie, può utilizzare questo particolare accessorio.

Ricordiamo che erano molto di moda negli anni ’90, dove le vedevamo sfoggiate in passerella, anche grazie all’uso di attrici e modelle molto note. Ispiravano così stilisti e designer, che le hanno modificate stagione dopo stagione, per essere sempre al passo con i tempi.

Proprio per la loro natura, le sottovesti sposa non si devono ovviamente vedere. Devono essere, quindi, presenti con discrezione sotto il vestito da sposa che abbiamo scelto. Se abbiamo optato per un modello largo, possiamo pensare anche di utilizzare una sottoveste più larga. Se, invece, il nostro abito da sposa è molto stretto, dovremo per forza optare per un modello più aderente.