Tailleur Sposa: L’abito giusto per la sposa chic e moderna

tailleur sposa

Il tailleur sposa può essere un’alternativa al classico abito di nozze, per una donna che non vuole passare inosservata

Tailleur sposa

Un tempo, il tailleur sposa riguardava soltanto le donne che si sposavano con un matrimonio in rito civile o, comunque, nelle seconde nozze. Era spesso usato da donne un po’ più in là con gli anni. Oggi, invece, è tornato di moda come emblema di ricercatezza, ma anche di grande eleganza. Si tratta di un tipo di abito che è molto versatile. In primo luogo, può essere utilizzato per spose di età differenti: si va dalle più giovani a quelle che sono un po’ più “anzianotte”. E’ utile anche perché si adatta a tutti i tipi di cerimonia e di ricevimento.

Ovviamente non esiste un solo tailleur sposa. Ne esistono in tutte le forme e con tutti i dettagli. In alcuni casi si possono usare giacche lunghe, oppure più corte. Si può optare per diverse scollature, che vanno dalla semplice apertura e scollo a V al collo alla coerana.

La giacca può, inoltre, essere impreziosita di alcuni dettagli, tra cui pizzo, perline e similari. Si può scegliere di utilizzare un tailleur con gonna, oppure con pantalone. Non mancano persone che amano il pantalone a sigaretta, oppure dei morbidi pantaloni “a palazzo”. Inoltre, è così versatile che può stare bene con minigonne, oppure con gonne ampie e lunghe: c’è davvero l’imbarazzo della scelta nel decidere di indossarlo!

Generalmente vengono scelti nel colore bianco, beige o avorio, meglio se arricchiti di strass o perline, ma si può scegliere anche un tailleur sposa pastello, specialmente se si è molto giovani. Vi sono tantissime varianti: lo si può abbinare anche a dei soprabiti particolari, con tanto di giacchine corte.

Quando andiamo a sceglierlo, dobbiamo tenere presente l’orario della cerimonia. Se ci si sposa la mattina, andremo a considerare un articolo un po’ più sobrio, meglio se abbinato ad una gonna corta o al massimo una lounguette. Se, invece, la cerimonia si svolge di sera o di pomeriggio, via libera a tailleur anche più briosi e particolari. Per un tocco particolarmente chic, possiamo scegliere di abbinare al tailleur un guanto, un ombrellino, un foulard e scarpe con il tacco.

Abiti da sposa per Over 40: i migliori modelli da scegliere per le nozze

abiti da sposa over 40

Quali sono i migliori abiti da sposa per Over 40? Ecco come scegliere il perfetto abito da sposa se abbiamo più di 40 anni.

Abiti da sposa per Over 40

Sono sempre di più le donne che hanno più di 40 anni che decidono di sposarsi. Se un tempo ci si sposava da giovanissime, oggi il giorno del matrimonio sembra poter aspettare. Ecco la motivazione per cui sono nati appositamente degli abiti da sposa per Over 40. Spesso si tratta di coppie che hanno già figli, oppure che si trovano alle seconde nozze. E’ pur vero che non è mai troppo tardi per rinunciare a vivere il sogno del matrimonio. Le tendenze bridal 2021 per le donne un po’ più grandicelle vanno dagli abiti stile impero, tipo principessa, a look eleganti che si possono riciclare anche in altri tipi di occasioni.

Dobbiamo prendere in considerazione il fatto che lo stile non è certo una questione anagrafica e che i dress code non sono certo più rigidi come un tempo. Se, qualche tempo fa, una donna over 40 che si sposava in bianco poteva dare scandalo e fare scalpore, oggigiorno non è più così. Molto dipende anche dal tipo di cerimonia che andremo a scegliere: diverso può essere l’abito se abbiamo optato per una cerimonia civile oppure per le nozze in chiesa. Si può scegliere un abito di shantung di seta, con corpini ricoperti di perline o gioielli vari. Molto dipende dallo stile della sposa in questione.

Chi non vuole utilizzare l’abito bianco può benissimo optare per altri tipi di colore: rosa confetto, azzurro tenue, color verde lime. Chi vuole osare molto, può scegliere anche il nero, tenendo sempre conto che si tratta di una scelta molto “azzardata”. Il nero, infatti, non è certamente un colore che si confà alle nozze! Per chi ama il bianco, nessun problema. Andrà benissimo un abito in pizzo, con gonne ampie e giochi di trasparenze. Non c’è certamente età per indossare l’abito da sposa dei propri sogni.

Oltre al bianco, si possono scegliere colori come l’avorio oppure il madreperla. Sempre meglio utilizzare abiti con orlo della gonna midi oppure lungo. Il corto, in una donna over 40, potrebbe risultare troppo audace. Di grande effetto, senza essere troppo sofisticato, è l’abito da sposa con la manica a cappa.

Abiti da sposa premaman: i modelli più belli a cui ispirarsi

abiti da sposa premaman

Parliamo di abiti da sposa premaman. Quali sono i modelli a cui doversi ispirare se ci sposiamo con il pancione?

Abiti da sposa premaman

Gli abiti da sposa premaman sono ormai molto gettonati. Se, infatti, prima sposarsi con il pancione era un tabù, oggigiorno sono sempre di più le donne in dolce attesa che decidono di coronare il proprio sogno d’amore. Ecco che troviamo, quindi, in vendita tantissimi abiti da sposa appositamente pensati per donne incinta, dalle linee ovviamente più morbide e più ampie.

I vestiti da sposa premaman, cioè per donne incinte, si caratterizzano per essere molto più comodi rispetto a quelli classici. Non ci saranno bustini stretti in vita, ma linee molto più ampie. Negli ultimi anni, la moda più di tendenza è stata rappresentata dal boho-chic. Si tratta di utilizzare abiti piuttosto ampi, impreziositi da pizzi e da merletti. Volendo, si possono effettuare anche giochi di trasparenze ed inserire spirali di fiori tra i capelli. L’abito in questione cerca di enfatizzare la delicatezza, la dolcezza ed il candore, tutte sensazioni che si legano bene al concetto della maternità.

Ancora, tra i più gettonati vi sono gli abiti in stile impero. Si tratta di un tipo di abito che fa combaciare l’eleganza con la comodità. L’abito di questo tipo è utile anche se dobbiamo trascorrere molto tempo sedute in macchina, magari a causa di un lungo tragitto in chiesa o verso la location del ricevimento.

Se ci troviamo ad inizio gravidanza, o comunque non abbiamo ancora preso molto peso, possiamo optare lo stesso per un abito a sirena. Questo taglio è molto gettonato in gravidanza, seppur con alcune “modifiche” rispetto al classico abito a sirena che tutti conosciamo. Spesso, la coda si apre al di sopra del ginocchio, anziché a metà polpaccio. In questo modo non si impediscono i movimenti alla futura sposa, che potrà camminare con più naturalezza e più agilità.

Differente è il discorso dell’ultimo trimestre di gravidanza. In questo caso, il pancione è già molto evidente e dobbiamo pensare bene a che tipo di abito utilizzare. Possiamo optare, volendo, anche per un abito corto. In questo modo potrete anche salire e scendere le scale in modo più comodo, tenendo presente che nell’ultimo trimestre il pancione può impedire la completa visuale dei piedi. Possiamo optare per un abito con una bella scollatura e su un corpetto elaborato, ovviamente non troppo stretto.

Vestiti da sposa per donna incinta: come sceglierli al meglio

vestito da sposa per donna incinta

Parliamo di vestiti da sposa per donna incinta. come sceglierli al meglio e di cosa dobbiamo tenere conto?

Vestiti da sposa per donna incinta

I vestiti da sposa per donna incinta sono appositamente pensati per una donna che si vuole sposare in dolce attesa. Ovviamente, avranno delle linee più morbide rispetto ai classici vestiti da sposa, ma questo dipende anche dai mesi di gestazione della sposa in questione. Un matrimonio celebrato nei primissimi mesi di gravidanza, infatti, non provocherà nessun cambio nel modo di vestirsi per il giorno delle nozze. Al contrario, un vestito da sposa per una donna incinta dai 3 mesi in su dovrà essere sicuramente “rinforzato”.

Iniziamo con il dire che sposarsi con il pancione non è più un tabù, come accadeva invece un tempo. Sono molte, oggigiorno, le donne in dolce attesa che decidono di vivere il giorno più bello della loro vita in tali condizioni. Nel caso in cui ci sia già la pancia, essa non va particolarmente esibita, ma non va nemmeno nascosta del tutto. Se dovesse essere già particolarmente pronunciata, sarà utile scegliere un abito da sposa stile impero, meglio se con la presenza di un taglio stondato sotto il seno, affinché possa slanciare al meglio la figura della sposa.

Per le donne che amano lo stile semplice e bon ton, si può pensare di utilizzare abiti confezionati con tessuti rigidi, ad esempio come il mikado. In alternativa, si può scegliere un modello con tessuto semirigido, come l’organza oppure il taffetà. Spesso, questi ultimi vestiti, sono indicati per un abito da sposa lineare svasato ad A, oppure leggermente più ampio.

Facciamo attenzione ad evitare le arricciature, altrimenti i tessuti andrebbero a gonfiare troppo la figura della sposa. Se proprio amate i tessuti che fanno movimento, possiamo scegliere che lo facciano sulla gonna, con pieghe piatte da posizionare ad hoc, caso per caso.

Se la vostra gravidanza è in fase iniziale, ad esempio fino al quarto mese, si può scegliere l’abito da sposa ampio, meglio se a vita alta. Dobbiamo, in ogni caso, sempre tenere presente le proporzioni fisiche della sposa in questione. Se la donna non è altissima, questo tipo di modello potrebbe non essere particolarmente adatto, poiché tende un po’ a schiacciare la figura per effetto visivo.

Acconciature sposa con coda: semplicità il giorno delle nozze

acconciature sposa con coda

Sono molte le donne che decidono di utilizzare acconciature sposa con coda. Vediamo come realizzarle e quando usarle

Acconciature sposa con coda

Le acconciature sposa con coda sono perfette per le donne che hanno i capelli lunghi e che vogliono una pettinatura semplice, ma al tempo stesso molto elegante. E’ chiaro che il tutto si deve sempre abbinare al tipo di abito che abbiamo scelto nel giorno delle nozze ma, possiamo affermare, che in generale l’acconciatura con coda sta bene a tutte le donne.

Non esiste una semplice acconciatura con coda, ma ce ne sono di molteplici. Gli stili, infatti, sono tanti e sempre differenti tra di loro, adatti ad esaurire ogni desiderio di ogni sposa. Pensiamo, ad esempio, alle code morbide e che vengono portate in modo laterale, che sono perfette per le nozze boho-chic. In questo caso, dovremo andare ad abbinare la nostra acconciatura ad un abito che abbia le stesse caratteristiche. Se, invece, la donna in questione è molto giovane e vuole un look moderno ed al passo con i tempi, potrebbe optare per una coda che viene fissata alta in cima alla nuca, con i capelli che scendono lunghi fino alle spalle.

Essendo una pettinatura molto semplice, anche se d’effetto e molto versatile, è anche facile da realizzare. Può essere, inoltre, arricchita ed impreziosita con alcuni accessori, come fiori tra i capelli, forcine, fermagli e molto altro ancora. Tutto sta al gusto della sposa. Si tratta di una pettinatura che non dà noia nemmeno al velo, accessorio tanto desiderato da moltissime spose. in questo caso, il velo potrà essere poco voluminoso e fissato all’acconciatura stessa attraverso un pettinino oppure un fermaglio. Può essere lungo quanto volete: ciò non inficia la bellezza della pettinatura.

Le acconciature con la coda possono essere semiraccolte oppure raccolte. In tal modo, si possono effettuare degli escamotage per minimizzare quelli che potrebbero essere dei piccoli difetti fisici. Pensiamo, ad esempio, ad una sposa di statura minuta: se porterà una bella coda alta ben cotonata, potrà avere quei centimetri in più che le mancano. Inoltre, la cotonatura riesce a slanciare la figura senza andare troppo ad appesantire i lineamenti del viso. Può essere utile per slanciare al meglio un viso un po’ paffutello, rendendolo più sottile.